DANIEL BUREN Fibres Optiques - Diptyque: travail situé
20 Sep 2019—18 Jan 2020

DANIEL BUREN Fibres Optiques - Diptyque: travail situé

20 Sep 2019—18 Jan 2020
Buchmann Lugano
Press release

The exhibition space Buchmann Lugano presents the show dedicated to the French artist Daniel Buren (*1938, Boulogne-Billancourt).

 

He became famous in the mid-sixties for having based his research and his artistic production on a striped curtain fabric, alternating a white one with a coloured one, all with the same width of 8.7 cm. In addition to being strongly recognizable and directly related to Buren's artistic work, the repetitive use of these stripes has as its goal the elimination of any form of representation, thus creating self-referential images that question the very essence of painting and its limits.

 

Daniel Buren's travaux situés are to be understood in the sense of on-site interventions, rather than in situ; namley, they are realized for one space, but can also be transported to another place.

The 2013 work entitled Fibers Optiques - Diptyque: travail situé on display in the spaces of the Lugano Gallery belongs to this kind of works: it consists of two elements with an identical striped pattern (of opposite ­­– white and blue – colours) that converge towards the centre, giving an idea of ​​three-dimensionality, and ends with a square. However, the white and blue colours are the opposite of each other.

The diptych, floating and backlit, is suspended in space as it seems to be suspended in time. It attracts the eye of the beholder and enfolds the visitor in a an almost hypnotic atmosphere. In 2018 the work was exhibited for the first time at the Chemnitz Museum in Germany.

 

Daniel Buren's works are part of renowned public and private collections, and there are more than 100

permanent artworks worldwide. He was awarded the Golden Lion for his French Pavilion at the 1986 Venice Biennale. In 2007 he received in Japan the highest honour for a living artist the Praemium Imperiale.

 

The Buchmann Gallery in Agra has already presented the work of the French artist in 2008/09

and in 2011/12.

 

For more information about the artist and to request images of the exhibition, please contact the gallery.

 

Buchmann Lugano

Via della Posta 2, CH-6900 Lugano

Tuesday-Friday 1-6 pm

Saturday 1-5 pm

buchmann.lugano@bluewin.ch

www.buchmanngalerie.com

 

 


 

Comunicato stampa

Lo spazio Buchmann Lugano presenta la mostra dedicata all’artista francese

Daniel Buren (*1938, Boulogne-Billancourt).

 

Raggiunge la notorietà, già a partire dalla metà degli anni Sessanta, per aver basato la sua ricerca e la sua produzione artistica, su una stoffa da tende a righe, alternandone una bianca a una colorata, tutte della medesima larghezza di 8,7 cm. Oltre ad essere fortemente riconoscibili e riconducibili direttamente al fare artistico di Buren, l’utilizzo ripetitivo di queste strisce ha come fine ultimo l’eliminazione di qualsiasi forma di rappresentazione, creando così immagini autoreferenziali che mettono in discussione l’essenza stessa della pittura e i suoi limiti.

 

I travaux situés di Daniel Buren sono da intendere nell’accezione di interventi in loco, realizzati quindi per uno spazio, ma che possono anche essere trasportati in un altro luogo, piuttosto che in situ.
L’opera del 2013 intitolata Fibres Optiques - Diptyque: travail situé in mostra negli spazi della Galleria di Lugano risponde a questa tipologia e si compone di due elementi con un identico motivo a strisce (dai colori, bianco e blu, opposti) che converge verso il centro, dando un’idea di tridimensionalità, e termina con un quadrato. I colori bianco e blu risultano però essere l’uno l’opposto dell’altro. Il dittico, fluttuante e retroilluminato, è sospeso nello spazio così come pare esserlo nel tempo. L’opera catalizza lo sguardo e avvolge il visitatore in un’atmosfera quasi ipnotica.

Nel 2018 l’opera è stata esposta per la prima volta al Museo di Chemnitz in Germania.

 

I lavori di Daniel Buren fanno parte di rinomate collezioni pubbliche e private, ed esistono più di 100 opere permanenti in tutto il mondo. È stato insignito del Leone d’Oro per il suo Padiglione francese alla Biennale di Venezia del 1986. Nel 2007 ha ricevuto in Giappone la più alta tra le onorificenze per un artista in vita, il Praemium Imperiale.

 

La Galleria Buchmann di Agra ha già presentato il lavoro dell’artista francese nel 2008/09 e nel 2011/12.

 

Per maggiori informazioni riguardo l’artista e per richiedere le immagini della mostra, siete pregati di contattare la galleria.

 

Buchmann Lugano

Via della Posta 2, CH-6900 Lugano

Da martedì a venerdì 13.00 – 18.00

Sabato 13.00 – 17.00

buchmann.lugano@bluewin.ch

www.buchmanngalerie.com

 

Daniel Buren

Born 1938 Boulogne-Billancourt. Lives and works in situ.

Grants and Awards
2007 PRAEMIUM IMPERIALE AWARD 2007 - FOR PAINTINGS
The Japan Art Association, Tokio

Solo Exhibitions

2020
2019
2017
2016
2015
2014
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2002

Group Exhibitions

2020
2019
2018
2017
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005